fashionblogger

Winter comes…Wool & cashmere out of wardrobe!

English

Cari readers,

l’inverno di avvicina ed in questa pazza stagione autunnale, in cui siamo passati in poche ore dai 25 ai 10 gradi centigradi ci sono stati diversi corto circuiti. Come mi vesto? Lana? Cotone? Sciarpa si o no? Calze di lana o in cotone? Questi e molti altri sono gli interrogativi che i nostri volti riflessi allo specchio si sono posti prima di uscire di casa al mattino.

Personalmente, avendo gli operai in casa da quasi un mese, il problema si amplifica, e non poco. Cercare anche solo una cravatta può diventare impresa ardua, tra martelli, scalpelli ed armadi impacchettati a festa! E’ anche per questo che ancora non riesco a godere della nuova stagione (climaticamente parlando), tirando fuori, come mi è solito, tutto il guardaroba per decidere i vari abbinamenti ed accostamenti…Così, quest’anno, più che mai, la tentazione di uscire e comprare è forte, e non nego che qualche “follia” l’ho fatta…ma di questo parlerò prossimamente… 🙂

Pertanto, avendo accesso limitato agli armadi di casa ho pensato di realizzare due differenti outfits “da ufficio” che potrebbero andar bene in questi giorni “freddini” al mattino e più tiepidi all’ ora di pranzo, utilizzando, per entrambi gli abbinamenti, un pantalone grigio in tasmania super 120, un gilet, sempre grigio in cotone e cashmere, ed una camicia su misura celeste polvere.

Ho poi giocato con giacca, scarpe ed accessori per creare due differenti combinazioni sulla stessa base. Spero vi piacciano e come sempre…

Alla prossima!

Aboutaman

Outfit n.1

DSC01764 DSC01765DSC01759 DSC01769DSC01752 DSC01777

Outfit n.2

 DSC01783

DSC01788DSC01804 DSC01816DSC01782

“Gerba chain”…i want it!

Cari readers,

continua il percorso iniziato nel precedente articolo (qui) volto alla conoscenza delle novità e dei trends più attuali. In particolare è da un po’ che osservo, affascinato, un brand italiano che commercializza portachiavi a catena, vero must-have della stagione, insieme al gilet. Quelli proposti da Gerba sono particolarmente curati nei particolari e nei materiali. Le catene sono composte da metallo ed ottone , con dettagli di pietre dure , pietre naturali di diverse misure tra cui 10mm e 12mm. Gerba vende anche bracciali, sempre in pietra ed ottone, composti da pietre semi-preziose, tra cui agata, alachite, amazonite, occhio di tigre, e tante altre, mentre i dettagli sono in argento (925). Tuttavia, se posso esprimere una preferenza 🙂 sono le catene, che più di altro hanno attirato la mia l’attenzione.

murrina-marrone---desc-ottone---75.00 paesina---desc---lega-leggera---63.00 teschi-aulite-multicolor---desc---lega-leggera---69.00 catena-nuova

L’outfit con il quale portare la catena può essere sia formale che casual, quindi nessuna remora a portarla sempre. Un modo di abbinarla si trova, dal momento che ce ne sono di tutti i tipi e colori, oltre a quella semplice tutta silver o gold. Inoltre stiamo parlando pur sempre di portachiavi e, quindi svolge una funzione non solo estetica ma anche funzionale, il che non mi sembra trascurabile per chi, come me non ricorda mai dove ha messo le chiavi 😉

 In un prossimo articolo vi mostrerò cosa ho scelto per me nel loro catalogo…nel frattempo vi lascio qualche foto del prodotto, che poi in futuro andrò a recensire meglio, avendo già contattato l’azienda.

Che ne pensate?

Alla prossima

Aboutaman

1516262_738123372890998_246502232_n 10727481_661988167248942_417634013_n 10724222_610432995727325_1052321285_n 10009398_275813122593639_1062017345_n 10598755_571439162962722_1255242294_n 10616707_1695162577375602_806186667_n 1737538_939648989381838_1320843730_n

Cambio di stagione…”Polo ralph lauren” addicted

Cari readers,

lo scorso week-end ho approfittato di qualche ora di libertà dagli impegni lavorativi per riorganizzare, almeno mentalmente, l’armadio. Ritengo questa “procedura” di assoluta importanza in questo momento dell’anno, perchè la “pianificazione” serve a tracciare le linee guida che ci porteranno nell’inverno senza sbagliare un colpo.

Mi spiego meglio. Aprire l’armadio ed iniziare a “far respirare” il guardaroba invernale permette di fare una prima selezione dei capi che quest’anno andranno nel cesto del “wear – do not wear. Questa prima “scrematura” è anche necessaria per far spazio nell’ambiente più amato dagli “shopping addicted”…l’armadio.

In tal modo, in un momento dell’anno dove ancora si indossano capi di “mezza stagione”, riesco a capire cosa “mi serve” (in senso metaforico ovviamente 🙂 ) e cosa no, ed essere razionale nel momento dell’acquisto.

Infatti, mi è capitato di ritrovare capi che non ricordavo di avere e che magari avevo preventivato di acquistare a breve, ignaro di averlo già fatto stagioni passate! Com’è possibile, direte voi? E’ possibile quando si parla di “acquirenti seriali” come il sottoscritto!

Rue_BDRM_Closet_Final_222-copy (1)

Fatto “l’inventario” passo a scrivere una lista di capi che, ripartiti per tipologia (scarpe, pantaloni, giacche, etc) ho intenzione di comperare. (non uso scientemente il termine “ho bisogno”). Questa tecnica mi permette di essere poco “istintivo” e sensibile al richiamo delle vetrine luccicanti, come Ulisse fece con le sirene… 🙂

Un consiglio. Io controllo anche lo stato di usura di quei capi che definirei “iconici”. Mi riferisco, ad esempio, ad un maglione girocollo di cashmere blu o grigio, ad una giacca blazer blu, ad un jeans basic o anche una scarpa oxford nera. Questi capi sono basici ed anche se vengono sostituiti non cambiano mai, tuttavia essendo messi e rimessi decine di volte si “consumano” di più.

imagesTornando al discorso iniziale, lo scorso week end ho fatto la prima selezione di ciò che sicuramente non indosserò per l’inverno 2014/2015, creando quindi spazio ai nuovi arrivi. Con stupore ho notato che nelle stagioni passate ho comperato molti capi di un brand da tutti conosciuto, ossia la “Polo Ralph Lauren”, soprattutto polo e camicie, che uso nel tempo libero, ma anche maglioni e felpe. Per cui, dato che il mio tempo libero è poco, ho deciso che, in proporzione, polo e camicie sono troppe! 😉 Pertanto per la prossima stagione A/I mi rivolgerò ad altri acquisti ed anzi del brand in questione mi disferò di qualche esemplare ormai datato.

Per rendere l’idea, e molti sono ancora ben chiusi nell’invernale…

DSC01389DSC01394

DSC01388 DSC01393

2014-03-02-13-43-19

Quanto detto, ovviamente non esaurisce un argomento molto vasto, ma vuole rappresentare un piccolo esempio di come si possa programmare ed indirizzare gli acquisti futuri, senza rischiare inutili spese. Acquistare in modo”efficace”, di questi tempi è fondamentale per un gentlman moderno, attento allo stile, ma anche alle proprie finanze 😉

Altre argomentazioni sul tema le trovate anche qui.

 Alla prossima!

Aboutaman